+39 389 8442541
25settembre

Attività fisica ed obesità

Come agisce l’attività fisica nel contrastare l’obesità?

  1. Consentendo una migliore regolazione dei centri della fame e della sazietà.
  2. Aumentando nel sangue la concentrazione di endorfine e catecolamine (adrenalina e dopamina per intenderci), che favoriscono in senso di sazietà.
  3. Se l’esercizio fisico è di tipo aerobico (inferiore al 45% del VO2 max) e protratto nel tempo, l’organismo tende a bruciare i grassi della parte superiore del corpo. Il tessuto adiposo che viene utilizzato in prevalenza è in particolare quello addominale. Con benefici sia estetici che in termini di rischio cardiovascolare.
  4. Dopo un’attività aerobica protratta nel tempo, si innescano meccanismi enzimatici che portano alla trasformazione diretta del grasso in calore, anche ore dopo la conclusione dell’attività fisica.

In conclusione per dimagrire svolgendo esercizio fisico non occorrono grandi sacrifici, ma solo un poco di costanza. Ricorda che se il tuo obiettivo è quello di perdere massa grassa, specialmente addominale, devi svolgere una attività prevalentemente aerobica!

Un regolare esercizio quotidiano, che comporti un dispendi energetico di 200 Kcal, se associato ad una modesta restrizione calorica alimentare 200 Kcal, può determinare un calo di peso mensile di 1,2 KG, pari a quindi 14 Kg nell’arco di un anno.

Poniti obiettivi realistici e raggiungibili. Monitora i tuoi progressi con Wellfit e BioAge di Med4Fit, raggiungi il tuo traguardo nel tempo!

Scritto da MED4FIT Staff  Il 25 Set 
  • attività fisica, obesità, perdere peso
  • Commenti 0

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *